Quando:
13 febbraio 2018@16:00–20 febbraio 2018@19:00 Europe/Rome Fuso orario
2018-02-13T16:00:00+01:00
2018-02-20T19:00:00+01:00
Costo:
55 euro
Contatto:
La Tecnica della Scuola
095 448780 - 337 419543

COP-attenzione

L’ATTENZIONE E LA CONCENTRAZIONE
DEGLI STUDENTI A SCUOLA E NELLO STUDIO
Strategie di intervento didattico

CORSO CHIUSO

Cosa occorre sapere, da parte di chi insegna, sui meccanismi psicologici dell’attenzione e della disattenzione, per intervenire più efficacemente su queste variabili, a vantaggio dell’apprendimento degli studenti? In che modo l’attenzione si collega alla crescita e alla strutturazione dell’identità? Che caratteristiche ha il docente che sa “tenere viva” l’attenzione della classe? Quali approcci e strategie possono essere più efficaci per favorire il processo attentivo negli studenti?
Nel confrontarsi con questi e altri interrogativi sul tema, il corso intende offrire ai docenti strumenti teorici e operativi per intervenire più efficacemente e consapevolmente su questa fondamentale variabile, sulla base delle più recenti acquisizioni scientifiche nel campo della didattica e della pedagogia, della psicologia e della psicopedagogia, delle scienze cognitive e delle neuroscienze.

> RELATORE: Giovanni Morello

COSTO: 55 euro
LA CASA EDITRICE LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ ENTE DI FORMAZIONE ACCREDITATO DAL MIUR
Puoi acquistare il corso anche con la CARTA DOCENTE

Saranno svolti 2 incontri di 3 ore ciascuno per un totale di 6 ore
> Martedì 13 febbraio 2018 – dalle 16.00 alle 19.00
> Martedì 20 febbraio 2018 – dalle 16.00 alle 19.00

Potrai rivedere la registrazione dei tuoi webinar senza limiti di tempo, anche in caso di assenza.
Per accedere, ti basterà acquistare il corso on line attraverso il nostro STORE. Con le stesse credenziali potrai visionare tutti i materiali del corso sulla piattaforma formazione.tecnicadellascuola.it

> DESTINATARI
Docenti delle scuole di ogni ordine e grado, Dirigenti scolastici, Educatori

> PUNTI TEMATICI CHE SARANNO AFFRONTATI

  • Caratteristiche e dinamiche dell’attenzione
  • Il perché della disattenzione e condizioni dell’attenzione
  • Attenzione volontaria e automatica, tipologie di attenzione
  • Attenzione e stati psicologici, emozioni e motivazione: strategie didattiche
  • Attenzione e livello di difficoltà del compito: carico cognitivo, multitasking, “stato di flusso”: strategie didattiche
  • Capacità di attenzione, livello di autostima e schemi del Sé: strategie didattiche
  • Capacità di attenzione ed efficienza degli altri processi cognitivi (memoria, ragionamento, ecc.): strategie didattiche
  • Elaborazione attentiva e sistema attentivo di controllo
  • Difficoltà di attenzione/concentrazione e principali fonti di distrazione interne ed esterne: strategie didattiche
  • Il miglioramento, negli studenti, della consapevolezza e dell’autoregolazione della propria capacità di attenzione
  • Impostare lezioni e situazioni di apprendimento che favoriscano le condizioni per una migliore tenuta e qualità attentiva degli studenti in classe

> OBIETTIVI 

a) individuare tipologie di attenzione, criticità ed errori di studio che coinvolgono maggiormente l’attenzione degli studenti nel loro lavoro
b) riconoscere le dinamiche del rapporto fra attenzione ed emozioni, motivazione e percorso di crescita e lavorare consapevolmente su queste
c) imparare a sviluppare negli studenti competenze meta-attentive (riflessione, autoregolazione)
d) disegnare la propria didattica tenendo conto delle tipiche difficoltà di attenzione e fonti di distrazione degli studenti
e) confrontarsi sulla qualità della propria didattica nella sua capacità di attivazione attentiva negli studenti
f) confrontarsi sulle caratteristiche del proprio approccio comunicativo e relazionale con gli studenti, per individuare errori, anche sottesi, a danno della qualità del loro coinvolgimento attentivo
g) individuare strategie di impostazione delle lezioni che favoriscano al meglio le condizioni per una buona tenuta attentiva in classe da parte degli studenti

> MAPPATURA DELLE COMPETENZE 

a) consapevolezza dei meccanismi di funzionamento dei processi attentivi e del loro rapporto con gli altri processi cognitivi e metacognitivi e con le dinamiche affettivo-motivazionali e di crescita degli studenti
b) capacità di lavorare per lo svIluppo negli studenti di competenze meta-attentive (riflessione sulle proprie capacità attentive, autoregolazione)
c) capacità di progettazione educativa e didattico-curricolare coerente con le caratteristiche e criticità attentive degli studenti
d) capacità di autovalutazione ed autoregolazione della propria didattica in merito alla sua capacità di attivazione attentiva negli studenti
e) capacità di autovalutazione ed autoregolazione del proprio approccio comunicativo e relazionale con gli studenti e di individuazione dei propri errori, anche sottesi, a danno del loro coinvolgimento attentivo
f) individuare strategie di impostazione delle lezioni che favoriscano le condizioni per una buona tenuta attentiva in classe da parte degli studenti

> TITOLO RILASCIATO
La Casa Editrice La Tecnica della Scuola è ente di formazione accreditato dal Miur per la formazione del personale della scuola (prot. n. AOODGPER/6834/2012) ai sensi della direttiva ministeriale n. 90/2003 adeguato ai sensi della Direttiva n. 170/2016.
Ai fini del rilascio dell’attestato di partecipazione, il percorso di formazione si conclude con un test di verifica e un questionario di gradimento del corso di cui è richiesto il completamento entro e non oltre 20 giorni dall’ultimo incontro.

Il corso è presente sulla piattaforma ministeriale Sofia, sulla quale sarà possibile iscriversi dopo avere effettuato il pagamento.

Segui la diretta comodamente da casa sul tuo pc. Il corso si svolge on line con il docente dal vivo. Durante le sessioni potrai interagire con il relatore tramite chat.

 

 

L’attenzione e la concentrazione degli studenti a scuola e nello studio. Strategie di intervento didattico