Quando:
17 maggio 2018@16:00–25 maggio 2018@18:00 Europe/Rome Fuso orario
2018-05-17T16:00:00+02:00
2018-05-25T18:00:00+02:00
Costo:
55 euro
Contatto:
La Tecnica della Scuola
095 448780 - 337 419543

COP-CLIL_2ed

CLIL: COSA CAMBIA?
Concetti chiave e spunti per attività
da sperimentare in classe

CORSO CHIUSO

Il Corso è finalizzato a fornire informazioni di base sulla metodologia e le attività CLIL, sottolineandone gli aspetti innovativi rispetto alla didattica disciplinare. Ha una durata complessiva di sei ore, articolate in tre incontri di due ore ciascuno. Prevede sia input teorici, che momenti di riflessione guidata e spunti per attività pratiche da sperimentare nelle proprie classi. In una fase iniziale, attraverso domande mirate, si rileveranno le conoscenze pregresse sul CLIL e le aspettative sul Corso, rilevazione di cui si terrà conto nella proposta dei contenuti specifici del Corso. A sostegno delle attività previste, verrà fornito del materiale di studio e approfondimento, oltre ad una bibliografia essenziale e sitografia di riferimento.

> RELATRICE: Donata Cucchiara

COSTO: 55 euro
LA CASA EDITRICE LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ ENTE DI FORMAZIONE ACCREDITATO DAL MIUR
Puoi acquistare il corso anche con la CARTA DOCENTE

Saranno svolti 3 incontri di 2 ciascuno per un totale di 6 ore
> Giovedì 17 maggio 2018 – dalle ore 16.00 alle 18.00
> Mercoledì 23 maggio 2018 – dalle ore 16.00 alle 18.00
> Venerdì 25 maggio 2018 – dalle ore 16.00 alle 18.00

Potrai rivedere la registrazione dei tuoi webinar senza limiti di tempo, anche in caso di assenza.
Per accedere, ti basterà acquistare il corso on line attraverso il nostro STORE. Con le stesse credenziali potrai visionare tutti i materiali del corso sulla piattaforma formazione.tecnicadellascuola.it

> DESTINATARI
Docenti DNL (discipline non linguistiche) della scuola media di I e II grado.
Si precisa che la normativa prevede che il docente CLIL sia un docente di disciplina non linguistica, quindi il corso è destinato innanzitutto a questi insegnanti. Tuttavia, anche il docente di lingue straniere può trovare il corso interessante, visto che sempre secondo la normativa, è chiamato a collaborare nei percorsi CLIL.

> PUNTI TEMATICI CHE SARANNO AFFRONTATI

  • Rilevazione delle conoscenze pregresse e aspettative sul Corso
  • Introduzione della terminologia specifica e dei concetti chiave (Cosa è il CLIL?/Che cosa non è CLIL?, Perché il CLIL?; Quale e quanta lingua straniera? Code switching; BICs vs CALPs; Quali contenuti?)
  • The 4 Cs Curriculum, Abilità cognitive (LOTs vs. HOTs) e metacognitive
  • Programmazione dei percorsi CLIL vs. programmazione disciplinare
  • Competenze e ruolo del docente CLIL-stakeholder approach
  • Strategie didattiche in CLIL (scaffolding-input redundancy-brainstorming-visual/verbal organisers, importanza dei supporti multimediali, apprendimento significativo)
  • Attività CLIL – attività cooperative, problem solving, task based activities
  • Concetti di base sulla valutazione CLIL (definizione degli scopi della valutazione nel CLIL – cosa cambia rispetto alla valutazione disciplinare, valutazione autentica e autovalutazione)

> OBIETTIVI 

  • Conoscere le finalità del CLIL
  • Avere consapevolezza degli aspetti innovativi di questa metodologia rispetto alla prassi didattica disciplinare
  • Comprendere la valenza formativa del CLIL
  • Conoscere gli aspetti teorici e motodologici alla base del CLIL
  • Acquisire una maggiore flessibilità nella didattica quotidiana
  • Sviluppare la consapevolezza del ruolo del docente CLIL all’interno del gruppo classe
  • Conoscere gli strumenti didattici e le strategie da utilizzare in percorsi CLIL
  • Comprendere l’importanza degli strumenti multimediali anche nella realizzazione dei percorsi CLIL
  • Conoscere le finalità e modalità di valutazione alla base del CLIL

> MAPPATURA DELLE COMPETENZE 

  • Saper modificare la propria prassi didattica alla luce degli spunti offerti dalla metodologia CLIL
  • Saper programmare brevi percorsi CLIL integrati nella programmazione curricolare
  • Saper coinvolgere i diversi attori del contesto scolastico nella realizzazione di un percorso CLIL
  • Saper trasporre in chiave didattica i saperi disciplinari, integrando lingua e contenuti
  • Saper presentare i contenuti disciplinari in modo più concreto e visivo per supportare il processo di apprendimento degli alunni
  • Saper organizzare e gestire lavori di gruppo
  • Saper impostare una valutazione integrata coerente con la metodologia CLIL

> TITOLO RILASCIATO
La Casa Editrice La Tecnica della Scuola è ente di formazione accreditato dal Miur per la formazione del personale della scuola (prot. n. AOODGPER/6834/2012) ai sensi della direttiva ministeriale n. 90/2003 adeguato ai sensi della Direttiva n. 170/2016.
Ai fini del rilascio dell’attestato di partecipazione, il percorso di formazione si considera concluso con la fruizione del 75% delle lezioni in diretta o in differita. E’ richiesto inoltre il completamento del test di verifica e del questionario di gradimento presenti sulla nostra piattaforma e-learning da inviare entro e non oltre 20 giorni dall’ultimo incontro.

Il corso è presente sulla piattaforma ministeriale Sofia (ID 10651) , sulla quale sarà possibile iscriversi dopo avere effettuato il pagamento.

Segui la diretta comodamente da casa sul tuo pc. Il corso si svolge on line con il docente dal vivo. Durante le sessioni potrai interagire con il relatore tramite chat.

CLIL: cosa cambia? 2ª ed.