Quando:
17 luglio 2017@16:00–26 luglio 2017@19:00 Europe/Rome Fuso orario
2017-07-17T16:00:00+02:00
2017-07-26T19:00:00+02:00
Costo:
150 euro (acquistabile anche con carta docente)
Contatto:
La Tecnica della Scuola
095 448780 - 337 419543

COP_uf RAV

CORSO CHIUSO

DAL RAV ALLA PROGETTAZIONE SCOLASTICA
E ALLA DIDATTICA PER COMPETENZE

Unità formativa on line di 25 ore
> RELATORE: Giovanni Morello

Il corso che qui presentiamo ha per oggetto il raccordo fra diverse dimensioni progettuali della scuola:

  1. quella che, partendo dal Rapporto di Autovalutazione di Istituto, genera il Piano di Miglioramento;
  2. quella che, fra i possibili obiettivi di processo del PDM, presiede alla costruzione di un curricolo di Istituto unitario e organico, efficace e sostenibile;
  3. la progettazione didattica nelle classi.

Non di rado, queste dimensioni progettuali nascono separatamente, in momenti, con gruppi di lavoro e secondo logiche diverse e, anche per questo, prendono strade diverse, depotenziando l’intento progettuale che le aveva generate. Quando invece, sarebbe necessario uno sguardo unitario su tutto questo percorso, per dare ad esso linearità e coerenza e per renderlo applicabile e sostenibile nel suo sbocco terminale nella concreta e quotidiana didattica d’aula. Il corso di 25 ore è così strutturato:

15 ORE IN WEBINAR
Saranno svolti 5 incontri di 3 ore per un totale di 15 ore con il docente in diretta live in modalità webinar
> Lunedì 17 luglio 2017 – Dalle ore 16.00 alle 19.00
> Martedì 18 luglio 2017 – Dalle ore 16.00 alle 19.00
> Mercoledì 19 luglio 2017 – Dalle ore 16.00 alle 19.00
> Martedì 25 luglio 2017 – Dalle ore 16.00 alle 19.00
> Mercoledì 26 luglio 2017 – Dalle ore 16.00 alle 19.00

Coloro che acquistano il corso, avranno la possibilità di rivedere la registrazione in caso di assenza.

+ 10 ORE SU PIATTAFORMA E-LEARNING
Studio personale (videolezioni, slides e risorse) e supporto all’attività di sperimentazione didattica

> DESTINATARI
Tutti i docenti di ogni ordine e grado interessati a confrontarsi su tali tematiche

> DURATA
L’attività didattica si svolge nel mese di luglio 2017. L’impegno complessivo è di 25 ore

> COSTO: 150 euro
LA CASA EDITRICE LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ ENTE DI FORMAZIONE ACCREDITATO DAL MIUR
Puoi acquistare i webinar anche con la CARTA DOCENTE

SCARICA LA SCHEDA DEL CORSO

> ORGANIZZAZIONE DIDATTICA
Il corso di 25 ore è così strutturato:
15 ore di collegamento on line in modalità webinar con il docente in diretta live
10 ore di attività on line su piattaforma e-learning: studio personale (videolezioni, slides e risorse) e supporto all’attività di sperimentazione didattica

Il corso prevede la più ampia interazione possibile tra relatore e corsisti, nell’ottica di un dialogo, di una costruzione partecipata e di una costante condivisione di idee, riflessioni e strategie di approccio ai problemi. Sulla base della ricchezza di esperienze, idee e competenze di ciascuno. Altre caratteristiche:
– Approccio interattivo e secondo i principi dell’inquiry teaching.
– Follow-up: interventi di accompagnamento post-corso (risposte a quesiti, supporto per applicazione di strategie, ecc.).

> PUNTI TEMATICI CHE SARANNO AFFRONTATI

a) La struttura del percorso che, dal RAV, porta al PDM e il rapporto fra RAV-PDM e POF triennale.
> Possibili punti di criticità: spesso non c’è coerenza fra priorità, traguardi e obiettivi di processo individuati nel RAV e fra questi e la progettazione del PDM o fra PDM e orientamento complessivo del PTOF.
b) La scelta degli obiettivi di processo da realizzare attraverso il PDM: l’esempio della costruzione o rivisitazione del curricolo (anche verticalizzato) di Istituto finalizzato allo sviluppo delle competenze negli studenti. Il raccordo fra più obiettivi di processo in funzione del lavoro sul curricolo di Istituto.
> Possibili punti di criticità: di fronte ad un obiettivo di processo impegnativo (come la costruzione o rimodulazione di un curricolo di istituto), si può scegliere di selezionarne altri che creino effetti sinergici e rafforzino l’obiettivo ritenuto più importante, piuttosto che proporre obiettivi anche utili ma su dimensioni di intervento molto lontane fra loro.
c) La costruzione o regolazione del curricolo di istituto in funzione dello sviluppo delle competenze negli studenti.
> Possibili punti di criticità: può succedere che il curricolo di Istituto centrato sullo sviluppo delle competenze (come prevedono le Indicazioni ministeriali) non ci sia ancoa ancora o che presenti grossi errori di impostazione progettuale (una vera e coerente progettazione per competenze è probabilmente ancora piuttosto rara nella scuola italiana).
d) Dal curricolo di Istituto alla progettazione didattica del Consiglio di classe e dei singoli docenti.
> Possibili punti di criticità: può succedere che il curricolo di istituto rimanga lettera morta e non funga da effettivo orientamento progettuale per i docenti.
e) Dalla progettazione alla concreta didattica e valutazione per competenze nel lavoro in aula.
> Possibili punti di criticità: può succedere che fra i docenti, anche a fronte di una progettazione didattica correttamente impostata e delle migliori intenzioni di cambiamento di approccio, non sia ancora chiaro come impostare effettivamente, nella prassi di insegnamento, una didattica per lo sviluppo delle competenze e come valutarle.

> TITOLO RILASCIATO
La Casa Editrice La Tecnica della Scuola è ente di formazione accreditato dal Miur per la formazione del personale della scuola (Prot. n. AOODGPER/6834/2012) ai sensi della direttiva ministeriale n. 90/2003 adeguato ai sensi della Direttiva n. 170/2016.
Il percorso di formazione si conclude con una verifica e un questionario di gradimento del corso di cui è richiesto il completamento per il rilasciato dell’attestato di partecipazione.

 

Dal Rav alla progettazione scolastica e alla didattica per competenze