Quando:
18 gennaio 2018@15:30–26 gennaio 2018@19:30 Europe/Rome Fuso orario
2018-01-18T15:30:00+01:00
2018-01-26T19:30:00+01:00
Dove:
Catania
Via Tripolitania
12, 95127 Catania CT
Italia
Costo:
160 euro (acquistabile anche con carta docente)
Contatto:
Casa Editrice La Tecnica della Scuola
095 448780 - 337 419543


SONO SUONO, SONO MOVIMENTO
Approccio alla comunicazione non verbale attraverso la musicoterapia e la danzaterapia metodo Fux

CORSO CHIUSO

Il corso mira a fornire ai docenti nuove competenze didattiche, educative e relazionali per una didattica dell’insegnamento che possa andare maggiormente incontro all’individualità dell’alunno, così come è sempre più richiesto dalle istituzioni scolastiche.
La finalità del percorso formativo è quella di fornire ai docenti una competenza, se pur di base, della danza creativa-danzaterapia metodo Maria Fux e della musicoterapia al fine di favorire l’espressività individuale degli alunni, la comunicazione e la socializzazione attraverso l’inclusione degli alunni BES e degli alunni con disabilità anche grave in attività espressivo-artistico-creative rivolte a tutta la classe.
La danzaterapia e la musicoterapia sono discipline che offrono, dunque, ai docenti la possibilità di entrare in un mondo nel quale l’espressione umana e la comunicazione con l’altro si esplicita attraverso il non verbale, modalità che è utilizzata ampiamente anche dagli alunni che si trovano in situazioni di disabilità anche grave.
Il percorso, dunque, tende ad offrire ai docenti nuovi strumenti creativi nell’ambito del suono e del movimento e nuove competenze nell’ambito della comunicazione non verbale per andare verso una nuova didattica dell’insegnamento tesa a coltivare l’unicità della persona anche in ambito formativo, educativo e didattico.

Saranno svolti 4 incontri in presenza di 4 ore ciascuno per un totale di 16 ore
> Giovedì 18 gennaio 2018 – Ore 15.30/19.30
> Venerdì 19 gennaio 2018 – Ore 15.30/19.30
> Giovedì 25 gennaio 2018 – Ore 15.30/19.30
> Venerdì 26 gennaio 2018 – Ore 15.30/19.30

> FORMATRICE: Alessandra Messina
Docente di musica nella scuola secondaria di 1° grado, danzaterapeuta metodo Maria Fux e musicoterapista, esperta in comunicazione in linguaggi non verbali

> DESTINATARI: Docenti di scuola dell’infanzia, della primaria e della secondaria di 1° grado curriculari e di sostegno, di sostegno della scuola secondaria di 2° grado e a tutti i docenti interessati allo sviluppo dell’espressività, della creatività e della comunicazione tra gli alunni.

> DURATA: 16 ore in presenza

> COSTO: 160 euro
LA CASA EDITRICE LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ ENTE DI FORMAZIONE ACCREDITATO DAL MIUR 
Puoi acquistare il corso anche con la CARTA DOCENTE


> PUNTI TEMATICI:

Il corso si svilupperà in 4 incontri pratici (moduli) di 4 ore ciascuno, per un totale di 16 ore

1° MODULO

  • Accoglienza, consegna e compilazione questionario iniziale
  • Presentazione del corso: primo approccio teorico alla musicoterapia e alla danzaterapia (elementi comuni) – Presentazione di slide esplicative
  • Attività pratico-esperenziale: “Sono suono, sono movimento” Il ritmo interno ed esterno – Il corpo – Lo spazio – Gli strumenti musicali. Il docente, con l’aiuto di musica opportunamente selezionata, guiderà il gruppo ad esprimersi liberamente e creativamente attraverso il movimento favorendo le potenziali creative, espressive, comunicative e di osservazione di ciascun componente del gruppo
  • Verbalizzazione di condivisione dell’esperienza, riflessioni, ascolto e analisi dei bisogni individuali e di gruppo
  • Presentazione video “Musicoterapia e autismo: un’esperienza nella scuola”. Riflessioni e teorizzazione dell’esperienza.

2° MODULO

  • Attività pratico-esperenziale: “Suonare e danzare il segno grafico” Ritmo e melodia – Punto e linea – Forma e colore. Il docente guiderà il gruppo favorendo la libera espressione creativa con l’uso del suono, del movimento, del segno grafico, degli strumenti musicali, della voce
  • Realizzazione di performance individuali e di gruppo
  • Verbalizzazione di condivisione dell’esperienza, riflessioni, ascolto e analisi dei bisogni individuali e di gruppo.

3° MODULO

  • Attività pratico-esperenziale: “Creo con tutto ciò che mi circonda” Lo spazio creativo – Incontro con l’altro: l’oggetto. Il docente stimolerà nel gruppo l’osservazione dello spazio come elemento creativo ricco di stimoli sonori e danzanti da utilizzare come libera espressione di sé e come possibilità di realizzazione di performance creativa
  • Verbalizzazione di condivisione dell’esperienza, riflessioni, ascolto e analisi dei bisogni individuali e di gruppo
  • Presentazione video “Danza creativa con i bambini”. Riflessioni e teorizzazione dell’esperienza

4° MODULO

  • Attività pratico esperenziale: “Incontri e dialoghi” Il corpo – la voce – Lo spazio – Gli oggetti – L’altro. Il docente sensibilizzerà il gruppo nell’osservazione e nell’ascolto di sé e dell’altro attraverso l’espressione non verbale del suono e del movimento (musica e danza)
  • Verbalizzazione di condivisione dell’esperienza, riflessioni, ascolto ed analisi dei bisogni individuali e di gruppo
  • Consegna e compilazione del questionario di verifica
  • Conclusioni

Tutti gli incontri potranno essere oggetto di variazioni tematiche a seconda degli interessi e/o dei bisogni del gruppo verso ambiti più specifici espressi alla fine di ogni incontro.

> MODALITA’ DI SVOLGIMENTO
Il corso consentirà ai partecipanti di conoscere i presupposti comuni su cui si basano la danzaterapia e la musicoterapia per acquisire un altro “sguardo” sulla disabilità anche grave e di acquisire modalità di osservazione, di comprensione e di ascolto della comunicazione sonora e corporea di tutti gli allievi.
La danzaterapia metodo Maria Fux, così come la musicoterapia, permettono al bambino di esprimere e comunicare le proprie emozioni attraverso l’uso del corpo, della voce, degli oggetti d’uso comune, degli strumenti musicali, dello spazio e di materiali vari.
Le due discipline allontanandosi dagli schemi “classici” della musica e della danza, fanno uso del suono e del movimento in modo esclusivamente creativo, senza regole rigide e strutturate, ciò permette al singolo e al gruppo di “creare” attraverso le possibilità personali di ciascuno.
Il docente si pone in un ascolto empatico e in una posizione di accettazione incondizionata dell’altro.
La libertà creativa di esprimersi e comunicare, il clima gioioso e senza giudizio, insieme all’attenta guida del docente, favorisce nel gruppo la motivazione, sviluppa l’autostima, la creatività, l’ascolto delle proprie emozioni, la consapevolezza delle proprie capacità e dei propri limiti, la conoscenza di sé e dell’altro, la capacità di osservazione del singolo e del gruppo, le competenze personali e professionali.
Per offrire al gruppo competenze pratiche che possano avere una ricaduta didattica immediata, il corso è organizzato in attività esperienziali e laboratoriali; i docenti saranno creatori e attori delle attività realizzate con la musica e il movimento.

Il corso avrà caratteristiche prevalentemente laboratoriali, le attività pratiche coinvolgeranno i partecipanti in:

  • Improvvisazioni ritmico-melodiche con l’uso della voce, del corpo, degli oggetti d’uso comune, degli strumenti musicali
  • Libere espressioni sonoro-gestuali-grafiche
  • Momenti di danza creativa e improvvisazioni con il corpo e con materiali diversi
  • Realizzazioni di performance e semplici coreografie
  • Osservazione di video con l’obiettivo di far comprendere le possibilità applicative delle discipline.

Ogni incontro prevede un momento conclusivo di riflessione sull’esperienza vissuta e sulle sue possibilità applicative in ambito lavorativo, sull’ascolto dei bisogni del singolo e del gruppo mirato a calibrare le successive attività del percorso formativo.

> OBIETTIVI

  • Sviluppare la capacità di osservazione, di comprensione e di decodifica dei linguaggi non verbali, in modo specifico di quello sonoro e corporeo;
  • Sviluppare la capacità di creare percorsi artistico-creativi atti a favorire l’inclusione di tutti gli alunni;
  • Essere in grado di favorire l’armonizzazione e il benessere psico-fisico degli alunni;
  • Esplorare, sperimentare e conoscere i propri strumenti espressivi;
  • Migliorare la qualità di vita dei bambini attraverso esperienze relazionali, gioiose, stimolanti e gratificanti che diventeranno parte del loro vissuto emotivo;
  • Consolidamento dell’identità personale e di gruppo.

> MAPPATURA DELLE COMPETENZE

– Area delle competenze relative all’insegnamento (didattica)

  • Utilizzare strategie appropriate per personalizzare i percorsi di apprendimento
  • Essere in grado di coinvolgere tutti gli studenti in attività creative
  • Sapere sviluppare percorsi e performance artistico-creativi in grado di favorire l’inclusione
  • Acquisire modalità informali e creative per esprimersi attraverso il suono e il movimento
  • Essere in grado di realizzare percorsi creativi e performance di musica e danza con tutti gli studenti

– Area delle competenze relative alla propria formazione (professionalità)

  • Curare la propria formazione continua
  • Essere in grado di favorire percorsi di ricerca innovativi nell’ambito creativo e dell’inclusione
  • Sviluppare la capacità di osservazione e di ascolto del linguaggio non verbale degli studenti
  • Sviluppare competenze e abilità non verbali per favorire la comunicazione e la relazione con gli alunni
  • Essere in grado di decodificare e gestire l’espressione e la comunicazione non verbale degli alunni con disabilità grave

– Area delle competenze personali

  • Sviluppare la percezione di sé e delle proprie emozioni
  • Sviluppare la capacità di osservazione e di ascolto della comunicazione non verbale
  • Sviluppare e arricchire le capacità creative

IL CORSO SI SVOLGERA’ A CATANIA PRESSO LA SEDE DELLA CASA EDITRICE LA TECNICA DELLA SCUOLA IN VIA TRIPOLITANIA 12

Il corso è presente anche sulla piattaforma ministeriale Sofia, sulla quale sarà possibile iscriversi dopo avere effettuato il pagamento.

 

Sono suono, sono movimento