LA PROVA INVALSI DI ITALIANO
PER LA TERZA MEDIA

> RELATORE: Giovanni Morello
> DURATA: 9 ore
> COSTO: 75 euro

ACQUISTA ON LINE

Il corso è fruibile on line sulla nostra piattaforma e-learning.
Dopo l’acquisto puoi andare alla pagina http://formazione.tecnicadellascuola.it
ed entrare con le stesse credenziali utilizzate per l’acquisto (email e password)

IL CORSO E’ COSTITUITO DA 3 VIDEOLEZIONI
DELLA DURATA TOTALE DI 9 ORE TRATTE DAI NOSTRI WEBINAR,
SUPPORTATE DA SLIDES E RISORSE PER L’APPROFONDIMENTO

Ancora novità sulle prove nazionali, da effettuare ad Aprile, da quest’anno, come condizione per l’accesso agli Esami di Stato.
Ma, in che modo utilizzare le prove Invalsi ed i loro risultati per avere informazioni più puntuali sulle competenze e sui processi di apprendimento degli studenti in Italiano? Quale didattica è possibile costruire, a partire da una lettura intelligente e funzionale dei dati restituiti? Come aiutare gli alunni a sviluppare le competenze linguistiche testate dalle prove? Al di là, insomma, dei timori e delle perplessità che talvolta possono suscitare fra i docenti le prove nazionali, è però possibile provare ad utilizzarle per ricavarne quanti più elementi utili ai fini del miglioramento della didattica e del percorso formativo degli studenti. E’ su questa linea di ricerca e di approfondimento che si muoverà il corso qui presentato.

> DESTINATARI
Docenti di scuola secondaria di primo grado

> PUNTI TEMATICI CHE SARANNO AFFRONTATI

  • L’interpretazione dei dati restituiti dall’Invalsi, per il miglioramento della didattica in Italiano
  • La lettura delle criticità e dei punti di forza delle classi in Italiano, attraverso l’analisi di aspetti come l’indice ESCS, la correlazione voti/punteggio, le percentuali di scelta dei singoli distrattori, dati in ingresso e punteggi a distanza, variabilità dei risultati della prova (o degli indici di backgroung) tra le classi, lettura dei dati disaggregati, ecc.
  • I principali errori (culturali, metodologici, di approccio cognitivo, di interpretazione dei quesiti) effettuati dagli studenti nella prova di Italiano
  • L’analisi e la categorizzazione dei quesiti e delle loro specifiche richieste cognitive
  • Il lavoro metacognitivo, con gli studenti, di analisi dei quesiti e dei processi coinvolti
  • Il lavoro didattico per lo sviluppo dei processi cognitivi attivati dai quesiti
  • Prove Invalsi e didattica ludica
  • L’uso didattico dei documenti di accompagnamento predisposti dall’Invalsi

> OBIETTIVI

  • analizzare i vari strumenti concettuali, valutativi, statistici, demografici messi a disposizione dall’Invalsi per leggere più specificamente le principali competenze linguistiche acquisite degli studenti
  • guardare alle prove Invalsi come a uno strumento che può offrire feedback utili sui processi cognitivi degli studenti, sulla didattica, sull’approccio alle competenze, sulla qualità della composizione delle classi
  • focalizzare l’attenzione sulle tipologie di errore più frequenti degli studenti e sulle loro cause
  • individuare le categorie di quesiti in relazione alle specifiche richieste cognitive da essi poste agli studenti
  • definire le linee di una didattica dell’Italiano che sviluppi la molteplicità di processi cognitivi ed aspetti di competenza tipicamente richiesti dai quesiti delle prove standardizzate nazionali
  • collegare metacognizione e didattica metacognitiva alle prove di Italiano
  • collegare le prove standardizzate alla didattica e valutazione delle competenze

> MAPPATURA DELLE COMPETENZE

  • Saper guardare allo svolgimento e ai risultati delle prove Invalsi come strumento di raccolta di informazioni aggiuntive e di riflessione sui punti di forza e di criticità degli studenti in Italiano
  • saper leggere grafici e tabelle, indici statistici, indicatori valutativi, dati demografici, in modo da ricavare quante più informazioni utili possibili
  • imparare ad agganciare la didattica dell’Italiano ai processi cognitivi, esecutivi e metacognitivi richiesti dallo studio e dalle prove di verifica
  • saper lavorare, con gli studenti, all’analisi dei risultati ottenuti nelle prove nazionali di Italiano, per definire un percorso formativo condiviso e con forte impianto metacognitivo
  • entrare nella logica di costruzione mirata dei quesiti, in vista della produzione di proprie prove di verifica funzionali all’emersione degli aspetti e delle dimensioni valutative selezionate

> TITOLO RILASCIATO
La Casa Editrice La Tecnica della Scuola è ente di formazione accreditato dal Miur per la formazione del personale della scuola (prot. n. AOODGPER/6834/2012) ai sensi della direttiva ministeriale n. 90/2003 adeguato ai sensi della Direttiva n. 170/2016.
Ai fini del rilascio dell’attestato di partecipazione, il percorso di formazione si considera concluso con la fruizione del 75% delle lezioni. E’ richiesto inoltre il completamento del test di verifica e del questionario di gradimento presenti sulla nostra piattaforma e-learning.

Il corso è presente sulla piattaforma ministeriale Sofia (ID 33934).

ACQUISTA ON LINE

> Con CARTA DOCENTE
> Con Paypal o carta di credito/prepagata