VALUTAZIONE EFFICACE E INNOVATIVA

40,00

Categoria: Tag:

VALUTAZIONE EFFICACE E INNOVATIVA
Criteri, indicazioni e strumenti

La valutazione, lo sanno bene i docenti, rappresenta da sempre un problema complesso e delicato per il valore legale che essa rappresenta a livello nazionale. Non raramente, infatti, la valutazione diventa terreno di scontro all’interno dei consigli di classe, nonostante la presenza di criteri di valutazione approvati dal collegio dei docenti e, quindi, condivisi da tutti. In realtà il vero problema, quello che crea diversità di punti di vista tra i docenti, non è la valutazione in se stessa, perché per questa basterebbero i criteri in uso nella scuola, ma riguarda l’oggetto della valutazione, il tipo di formazione da avere come punto di riferimento in un momento storico in cui tutto cambia velocemente e in cui non conosciamo le professioni che nei prossimi anni i nostri studenti eserciteranno perché ancora non esistono.
Il corso vuole offrire ai docenti spunti di riflessione su valutazione, nuove metodologie e tecnologie, ma soprattutto sul tipo formazione che sarà necessaria alle nuove generazioni per affrontare le sfide del XXI secolo.

Saranno svolti 2 incontri di 2 ore ciascuno per un totale di 4 ore di formazione
> Giovedì 18 aprile 2024 – dalle 16.00 alle 18.00
> Mercoledì 24 aprile 2024 – dalle 16.00 alle 18.00

 > FORMATORI  
Anna Maria Di Falco

 > COSTO    40 euro
LA CASA EDITRICE LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ ENTE DI FORMAZIONE ACCREDITATO DAL MIUR. PUOI ACQUISTARE ANCHE CON CARTA DOCENTE

Potrai rivedere la registrazione dei tuoi webinar senza limiti di tempo, anche in caso di assenza.

 > DESTINATARI  

Tutti i docenti del primo e del secondo ciclo di istruzione

 > OBIETTIVI  

  • Affiancare i docenti nella transizione digitale
  • Offrire spunti di riflessione per azioni e attività volte a rafforzare le tecniche valutative in tutti gli ordini e gradi di scuola anche con il supporto dell’I.A.
  • Dare indicazioni per valutare insegnamento e apprendimento mediante anche il monitoraggio dei processi


 > PUNTI TEMATICI  

  • Valutare: un problema internazionale. Il quadro scientifico PISA (Program for International Student Assessment) 2025
  • Quale formazione per le nuove generazioni? Valutare che cosa?
  • La valutazione fra comunicazione e relazione educativa
  • Valutazione formativa, Didattica motivazionale e Tecnologia
  • Insegnare, personalizzare e valutare con l’Intelligenza Artificiale
  • La valutazione formativa automatica nelle discipline STEM
  • Prove di verifica e criteri di valutazione
  • Valutare insegnamento e apprendimento, monitorando anche i processi: il supporto delle tecnologie digitali (piattaforme, app e strumenti online autonomi o integrati)


 > MAPPATURA DELLE COMPETENZE  

  • Sviluppare competenze per una nuova riformulazione delle pratiche valutative
  • Potenziare conoscenze e competenze sull’utilizzo di alcune metodologie didattiche innovative e pratiche valutative con le tecnologie
  • Fornire alcuni modelli declinabili e spendibili con le dovute variazioni in riferimento ai contesti.

 

 Il corso è presente sulla piattaforma ministeriale Sofia (ID. 92178)  

> ACQUISTO INDIVIDUALE <

 

SCONTISTICA DEDICATA ALLE SCUOLE

La scuola dovrà segnalare i nominativi e le email dei docenti che avranno accesso al webinar

4 DOCENTI

25%

di sconto

5-20 DOCENTI

35%


di sconto

21-50 DOCENTI

40%

di sconto

SE NON PUOI ACQUISTARE ON LINE
Scarica il buono spesa creato con l’applicazione CARTA DOCENTE in PDF ed invialo a [email protected] insieme al titolo del corso e ai tuoi dati (nome, cognome, indirizzo e codice fiscale).

E’ POSSIBILE ACQUISTARE ANCHE CON BONIFICO
> BANCO BPM – IBAN: IT81Z0503416907000000106787
> Beneficiario “Casa editrice La Tecnica della Scuola srl”
> Causale la dicitura “Formazione” insieme al titolo del corso.
> Inviare la ricevuta a [email protected]
insieme al titolo del corso e ai dati (nome, cognome, indirizzo e codice fiscale).

ISCRIZIONE SCUOLA
Le scuole potranno richiedere l’iscrizione via email all’indirizzo [email protected], inviando i dati dell’istituto (denominazione, indirizzo, codice fiscale, codice univoco, Cig, recapito telefonico).